Il Castello dell'integrazione.        
Valorizzazione turistica e culturale della Collina Monforte        
 
«Uno Stato non si può dire ricco e felice che in un solo caso allorchè ogni cittadino con un lavoro discreto di alcune ore può comodamente supplire ai suoi bisogni ed a quelli della sua famiglia» (Antonio Genovesi, 1713-1769)    
    
1. Obiettivi del Progetto    
Il presente progetto, partito il 1/07/2015 e che avrà termine il 28/02/2017 salvo proroghe, nasce dalla precisa volontà della Cooperativa Sociale di Tipo B Laboratorio Aperto, operante nel territorio di Campobasso (capoluogo di regione del Molise) di perseguire il suo scopo costitutivo, quello cioè di creare presupposti utili  all’inserimento lavorativo di utenti psichiatrici.
Le evidenze descrivono che vi sia una quota molto alta di coloro i quali soffrono di un disturbo mentale (il 70% circa) che desidera lavorare. Il desidero rientra nella costellazione della speranza e la “hopeness”,  ed è il fattore principale per la “recovery”, cioè per una ottimale ripresa del funzionamento e della qualità di vita del paziente psichiatrico.
Il compito è quello di strutturare percorsi lavorativi sempre meno protetti e sempre più orientati al mercato competitivo, in stretto contatto con la struttura sanitaria del Dipartimento di Salute Mentale di Campobasso, che monitora la situazione clinica dell’utente che usufruisce della borsa lavoro.
Laboratorio Aperto, quindi, in occasione dell’Avviso pubblico per l’affidamento di attività finalizzate alla valorizzazione turistica e culturale della collina Monforte bandito dal Comune di Campobasso nel 2014, ha deciso di proporsi come capofila di  INCIMA, un Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI) per la gestione del monumento storico più caratteristico di Campobasso, il Castello appunto. L’RTI è stato costruito sulla base di requisiti etici e professionali di ciascun componente, ed è attualmente composto da:    

1. Cooperativa sociale Laboratorio Aperto – Capofila    

2. Ial Innovazione Apprendimento Lavoro Molise srl, ente di formazione professionale;

3. Comitato Fare Assieme Rione San Lorenzo, quartiere dove sorge il Castello Monforte;

4. Promosam – Associazione di Promozione della Salute Mentale in Molise;

5. Palazzo Mariassunta, ristoratrice tra le più conosciute di Campobasso.

Come detto, di supporto a tutte le attività si pone il Dipartimento di Salute Mentale di Campobasso, struttura sanitaria pubblica dell’Azienda Sanitaria Regionale. Partner è ovviamente anche il Comune di Campobasso.
L’offerta tecnica presentata è stata frutto di un’attenta analisi dei fabbisogni socio-economici rilevati nell’ambito della cittadinanza  locale e delle peculiarità professionali delle differenti realtà componenti l’RTI.
L’RTI ha quindi progettato un pacchetto di servizi essenziali e strumentali alla valorizzazione e alla promozione dell’identità del territorio comunale della Collina Monforte, con particolare riferimento al turismo attivo (legato cioè alla scoperta, all’avventura e alla promozione culturale della fruizione turistica all’aria aperta delle risorse naturali e ambientali) e al turismo culturale e identitario.        
Detto questo, grazie ad una minuziosa analisi territoriale, l’RTI ha strutturato un’offerta tecnica basata sulla necessità di coordinare i punti di interesse ed i servizi turistici in un'ottica innovativa, creando degli strumenti e offrendo servizi che mirassero alla valorizzazione puntuale degli aspetti peculiari, elevandone la  qualità  della  fruizione.  Il tutto condito da  una molteplicità di attori (ovvero i Soggetti dell’RTI) che congiuntamente gestiscono i servizi offerti grazie alle competenze professionali spiccate.
L’innovazione    dell’offerta e la qualità della stessa, inoltre, dipendono soprattutto dall’integrazione nella proposta dell’aspetto più importante: il coinvolgimento di ragazzi svantaggiati, l’interesse verso la crescita e il benessere personale e culturale, la tutela ambientale e la salvaguardia delle tradizioni fra arti e mestieri.
L’obiettivo quindi prevalente è quello di realizzare un nuovo modo di fare promozione del Castello attraverso l'integrazione socio-lavorativa di utenti psichiatrici e la capacità di proporre iniziative strettamente legate alla tradizione campobassana.
L’obiettivo intrinseco di tale Progetto è anche quello di fare implicita promozione sul tema dell’inclusione e della salute mentale soprattutto tra la cittadinanza, “confondendo” la promozione tra i numerosi eventi ludici e ricreativi per i bambini per instillare il profondo sentimento di rispetto verso patologie che sono vissute con grandi carichi di stigma e di pregiudizio.
Altro obiettivo fondamentale realizzato con successo è stato quello della creazione e della vendita dei gadget turistici fatti dal Laboratorio Artistico della Cooperativa, oltre che della realizzazione di contenuti e video informativi realizzati dai borsisti della redazione del sito internet di Laboratorio Aperto (Allegato a questa candidatura). Inoltre è stata costituita una squadra di Operatori del Verde per lo sfalcio e la pulizia del verde del Castello. Ovviamente per la quasi totalità, queste unità produttive sono composte da ragazze e ragazzi con disturbi mentali gravi.  
    
2. Metodologia    
La metodologia prevalente, e che la Cooperativa porta avanti da più di un decennio, è quella supportata dal metodo IPS – Individual Placement and Support, come metodologia applicata di riabilitazione e cura e che è il metodo scientifico su cui si basa la tecnica Place and train. Un rete forte, costituita con attori privati e Istituzioni pubbliche, garantisce un “lavoro protetto” per utenti psichiatrici gravi a contatto diretto con il pubblico.
È importante il controllo e la periodica valutazione delle persone inserite a lavoro.
Gli utenti sono infatti valutati sistematicamente sia clinicamente attraverso strumenti standardizzati (schede VADO, ABC, scale FPS funzionamento personale e sociale) che socialmente.
Nelle equipe lavorative costituite vi è la presenza di un Utente Esperto scelto tra i selezionati. Inoltre vi è la presenza di un Tutor, le cui selezioni sono fatte in base alla valutazione delle social skills e delle esperienze professionali. Il tutor è colui che organizza il lavoro e trasferisce ai borsisti le nozioni utili di problem solving e di organizzazione del lavoro.
    
3. Percorso
Nel caso specifico, la Cooperativa ha partecipato ad una gara d’appalto, in concorrenza con qualsiasi azienda privata volesse farlo. Una volta vinto l’Avviso, si è proceduto a stilare la Work Breackdown structure ed il diagramma di Gantt, si è costituito formalmente l’RTI.
La Cooperativa ed il Dipartimento di Salute Mentale hanno selezionato gli utenti più idonei per la guardiania e per il punto informativo, per il laboratorio artistico e per la squadra degli operatori del verde.
Quelli scelti sono stati formati adeguatamente dall’Ente IAL che fa parte dell’RTI, e successivamente contrattualizzati dalla Cooperativa attraverso la formula delle “borse lavoro”.
Sono state calendarizzate le attività da eseguire dal gruppo di tutor che coordina il progetto e che segue quotidianamente i borsisti, molte delle quali hanno previsto, e prevedono, il totale coinvolgimento degli attori dell’RTI e dei “borsisti”.
    
4. Risultati intermedi e/o finali
- 18 borse lavoro attivate nel periodo per altrettanti utenti psichiatrici, di cui 9 inseriti a lavoro al Castello, 3 al Laboratorio artistico, 2 alla redazione del sito internet, 4 per la squadra degli Operatori del Verde;

- Circa 20.000 visitatori registrati dai flussi dal 1.07.2015 ad oggi. Se ne stimano altrettanti fino alla scadenza del Progetto;

- Apertura quotidiana e pulizia ordinaria del Castello;

- Orari flessibili e modulabili a seconda delle esigenze dell'utenza e dell’Amministrazione;

- Organizzati più di 20 eventi dedicati prevalentemente ai bambini e alle famiglie, tra cui diverse rievocazioni storiche;

- Realizzate di mostre d’arte e di fotografia con artisti con disturbo mentale grave regionali;

- Oltre 15 visite realizzate con guide professioniste organizzate con scolaresche campobassane, oltre che con gruppi di turisti provenienti da fuori regione e con strutture che ospitano anziani e categorie protette;

- Realizzazione di diversi Concorsi con a tema il Castello e la Salute Mentale;

- Costruita una forte rete di partner e di associazioni culturali, di promozione sociale e di Istituzioni;    

- Realizzazione del sito internet www.incima.eu, sito che ha raccolto fino ad ora un buon numero di visualizzazioni;

- Invitati, diversi canali televisivi nazionali (La7, DMAX) hanno eseguito riprese del Castello e si sono occupate del Progetto, oltre che ai media regionali e locali;
    
5. Criteri e strumenti di monitoraggio previsti
La precisa identità progettuale pone come principale strumento di monitoraggio quello della soddisfazione dell’utenza. La maggior parte dei visitatori del Castello e dei partecipanti agli eventi restano più che soddisfatti del servizio offerto, e ve ne è ampia testimonianza nel registro dei visitatori e nella massiccia partecipazione alle attività da parte della cittadinanza.
È in realizzazione un questionario di customer satisfaction che negli ultimi 2 mesi di progetto sarà somministrato sia in versione cartacea che in versione elettronica (sul sito) ai visitatori ed ai turisti.    
Vi sono poi criteri previsti dal Contratto siglato dall’RTI INCIMA e l’Amministrazione affidataria che vengono periodicamente misurati.
Il monitoraggio sui fattori di stress dovuti ai carichi lavorativi per i borsisti è stato già esplicitato nei punti precedenti (1,2).

 

 THE CASTLE OF THE INTEGRATION

TURISTIC AND CULTURAL DEVELOPMENT

OF THE “COLLINA MONFORTE”

PROJECT’S PURPOSES

The present project, which started on July 2015 and will end on february 2020, unless there will be an extension was born with the precise will of the Social Cooperative type B of Laboratorio Aperto which operates in Campobasso territory (Molise capital city) to follow the principal purpose to give the psychiatric patients the chance to be involved in the working enviroment. The evidence show that an high percentage of people affected by some mental illness (about 70%) is willing to work. The will involves the hope that ‘the hopeness’ is the primary factor to the recovery of the functionality and quality of life for the psychiatric patient.
The purpose is to structure working paths always less protected and more oriented to the competitive market, in close contact with the Sanitary Structure of Mental Health Departement of Campobasso, which monitors the clinical situation of the user who gets the work experience grant.
Laboratorio Aperto, then in the occasion of the Public Advisoryfor the entrustment of activities for the tourist on cultural development of the Collina Monforte of the Campobasso Comunity Autority issued, in 2014, decided to propose itself as leader of ‘Incima’, a temporary group of societies (RTI) for the management of the most charateristic historical monument of Campobasso, the castle. The Rti has been built following the ethical and professional requirements of each component and is now based on:

  1. social cooperative, Laboratorio Aperto, as leader;

  2. learning innovation job (IAL MOLISE), professional formation group;

  3. Comitato Fare Assieme Rione San Lorenzo, were Monforte Castle was built;

  4. Promosam, association promoting mental health in Molise

  5. Mariassunta Palazzo, most famous restaurer in Campobasso

As we said partner of all activities is the Department of Mental Helath of Campobasso, public sanitary structure of regional sanitary firm. And obviously the Campobasso Municipal Authority is a partner top.
The tecnical after was a result of a careful analysis of the social economical needs, taken from the local citizens and from the professional peculiarities of different realities constituting the Rti.
The Rti has a project a small package of essential services for the developement and promotion of the comunal identity of the territory of the Monforte Castle, with particular attention to the active tourism (firmly bound together to the discovery, adventure and cultural promotion of the open space touristical fruitions of the natural and enviromental resources), for the local caracteristic cultural tourism.
As a said, all this, thanfs to a precise territorial analysis, the Rti structured a tecnical after based on the needs to coordinate the points of interest and the touristic services on a innovative point of view, creating instruments and offering the punctual evaluation of the peculiar aspects making the fuiction duality higher. Everything goes with a multiplicity of factors (the subjects of the Rti) who manage together the services, which are offered thank to their high professional qualities. The offer’s innovation and its quality, then, depends first of all, from the integration in the proposal of the most important aspect: the involvment of the disadvantaged boys, their interest in their growing and the personal and cultural welfare, the enviromental protection the preservation of the traditions of arts and crafts.
The primary objective is the realization of a new idea to promote the Castle, through tje social and labour integration of psychiatric patients and the ability propose initiatives closely bound up with the local traditions.
Its inherent objective of such project, is the implicit promotion on the inclusion topic and of the mental health primary between the citizens, ‘confusing’ the promotions with the numerous leisure and recreational events for the kids to instill a deep sense of respect to words diseases which are seen leaded of ‘stigma’ and prejudice.
Another primary objective, succesfully achieved, it has been the creation and the selling of tourist gadget made by the artistic laboratory of the cooperative and the realization of informative contents and video made by the fellows who make the preparation of the laboratory website. It has even been formed a team of green operators for the castle mowing and cleaning. Obviously almost all these production units are composed by boys and girls with severe mental disorders.

METHODOLOGY

The prevailing methodology which the social cooperative follows by over a decennal, it is the one supported by the IPS method - Individual Placement and Support, as the methodology applied by the rehabilitation of treatment which is the scientific method on which is based the Plase and train tecnique. A strong organizations made of private actors and public institutions assures ‘a protected job’ for the seriously ill psychiatric users when they are in touchwith the public.
It is important the control and the periodical avaluation of the people included in the work. The user are infact sistematically clinically evaluated with standard instruments (VADO, ABC, scale FPS personal and functional operation papers) and socially. In the working teams there is an expert user, choosen between the selected ones. Furthermore there is a tutor who has been selected after the evaluation of his social skills and professional experience. The tutor is the one who organizes the work and transfers useful notions to the user of problem solving and work organization.

ROUTE

In this specifc case, the cooperative partecipated to a tender, competiting with other private companies. After winning the tender, a work breakdown structure and the Gantt chart has been drawn up and the Rti has been formed legally.
The social cooperative and the Mental Health Department selected the most suitable users for the ‘security guard’ and the informative center, for the artistic laboratory and for the green operators.
The selected ones were properly formed by the IAL depatment, which is a branch of the Rti and then hired by the social cooperative with the workship. A caldendar of the activities has been drawnup for the tutors party which coordinates the project and which follows day by day the user: most of them foresee the total involvment of the Rti actor and of the ‘user’.

INTERMEDIATE AND FINAL RESULTS

  • 18 workship activated for as many psychiatric users, of which 9 working at the Castle, 3 in the artistic laboratory, 2 working at the website, 4 working as green operators.

  • About 20000 visitors registered from july 2015 to this day. As many are expected to follow to the end of the project.

  • Daily opening and cleaning of the castle.

  • Flex time adoptableto the users and the amministrators needs.

  • More than 20 events for the kids and their family, like historical reenactments.

  • Exibitions of arts on photography by regional artist with secere mental illness.

  • Over 15 events with professional guides organizated with local students and foreign tourist coming from other regions and guest of rest-homes, and other people with special needs.

  • Realization of different contests regarding the castle and the mental health.

  • Accomplishment of the strong net of partners and cultural associations social promotion and of the institutions.

  • Realization of the www.incima.eu website, which reached a good number of visualization.

  • Because invited, some national (La7, DMAX) and local television gave the castle and the project visibility with their Tv shootings.

RULES AND INSTRUMENTS OF MONITORIGN REQUIRED

The precise projectual identity extabilishes as primary monitoring instrument the users satisfaction, in the most part of the castle visitors and that of the events partecipants are extremely satisfacted of what the project offers, and that is proved by the visitors register and the high attendance of all the activities by the townsfolk.
We are about to realize a customer satisfaction questionnaire which will be dealt to the visitors and the tourist on the website and on paper. They are stipulated in the contract signed by RTI INCIMA and by the foster administration which are periodically evaluated the monitoring of the stress factors of the workload for the fellows it has been previously explained (1,2).

icone bottom contact

Recapiti

RTI Incima
Via Mazzini 103/L
86100 Campobasso
Reperibilità: Tel. 327/4992312
incimacb@gmail.com
 

icone bottom time

Orari di apertura del Castello Monforte

INVERNALE:
da ottobre a marzo
tutti i giorni
mattino ore 9:00/13:00
pomeriggio 15:00/17:00

ESTIVO:
da aprile a settembre
tutti i giorni
mattino ore 9:00/13:00
pomeriggio 15:30/19:30

 
icone bottom map

Mappa

Scarica un percorso turistico con cartina